PGT

Con la pubblicazione sul BURL n. 48 del 27/11/2013 (Serie Avvisi e Concorsi) ha assunto piena efficacia il Piano di Governo del Territorio (PGT) del Comune di Ardesio, previsto dalla legge urbanistica regionale n. 12/2005, approvato con Deliberazione Consiliare n. 31 del 17/6/2013.

 

Il PGT si articola in tre strumenti:

  • Il Piano delle Regole (PdR) che governa gli ambiti già edificati e di completamento, e le zone destinate all’agricoltura e alla salvaguardia dell’ambiente;
  • Il Piano dei Servizi (PdS) che governa la città pubblica (servizi, infrastrutture, ecc);
  • Il Documento di Piano (DP) che indirizza le trasformazioni più significative e le nuove espansioni.


I primi due strumenti hanno una durata illimitata e definiscono le capacità edificatorie delle aree interessate, mentre il Documento di Piano ha validità quinquennale ma non contiene indicazioni che producano effetti diretti sul regime giuridico dei suoli.

 

 

Nell’ambito dell’adozione del PGT è stato approvato lo Studio di Fattibilità Geologica e Sismica che costituisce supporto per le previsioni dello stesso PGT, e che costituisce a sua volta un importantissimo strumento di prevenzione, salvaguardia e governo del territorio.

 

Inoltre, sempre all’interno del medesimo processo di approvazione del PGT, sono stati approvati l’aggiornamento del Piano di Zonizzazione Acustica e relative Norme Tecniche di Attuazione, già da tempo presente nella strumentazione urbanistica comunale, e l’aggiornamento cartografico del Reticolo Idrico Minore, correlato all’individuazione del Reticolo Idrico Principale.

 

Suggerimenti per la consultazione
Le indicazioni che seguono sono rivolte a tutti i possibili interessati, con particolare riferimento ai cittadini che, per esigenze proprie o per interesse ad una corretta e partecipata gestione del territorio, vogliono acquisire informazioni e indicazioni.
I temi saranno pertanto individuati in modo semplice e per criteri generali; i tecnici operanti sul territorio sapranno approfondire criteri di ricerca di dati ed elaborazione delle informazioni con il dettaglio che le rispettive esigenze professionali richiederà di volta in volta.

 

Lettura e scaricamento dei file in formato pdf
Per visualizzare in modo corretto la simbologia delle varie tavole del PGT si consiglia di caricare in C/windows/fonts i caratteri di ESRI contenuti nel file allegato.
Per scaricare stralci delle tavole in formato pdf si suggerisce di utilizzare programmi open-source disponibili in internet (es. Photoshop, Gimp, Gadwin, ….) con adeguata risoluzione.

 

La vastità e la complessità del territorio di Ardesio obbliga a una lettura organizzata “per strati” che concorrono, con pesi e temi diversi, a definire come e con quali strumenti si possa intervenire a trasformare il territorio.
Occorre comunque ricordare che l’attività di trasformazione (edilizia o urbanistica) è governata da molte leggi (a livello europeo, statale e regionale), di cui si ricordano le più ricorrenti:

  • DPR 380/2001 – Testo Unico in materia edilizia
  • D.Lgs 42/2004 – Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio
  • L.r. 12/2005 – Legge per il Governo del Territorio
  • D.Lgs 152/2006 – Testo Unico in materia ambientale

 

 

Da quali documenti avviare la consultazione
Il territorio di Ardesio è interessato da diffuse e rilevanti problematiche di natura idrogeologica.
Il primo livello di consultazione suggerito è quindi quello dello Studio Geologico che, oltre alle relazioni e alle Norme Tecniche, contiene una serie di studi di dettaglio riguardanti alcune zone critiche del territorio comunale e una vasta quantità di tavole.
La serie 5 di queste tavole (fattibilità geologica) costituisce la sintesi finale delle indagini contenute nella restante documentazione grafica, e suddivide il territorio in 3 classi di fattibilità; per ciascuna zona indagata sono inoltre indicate una o più sigle che contraddistinguono le condizioni geologiche che hanno generato la classificazione.
Classe e siglatura consentono di identificare le norme che regolano o limitano le possibilità di intervento in ciascuna porzione di territorio, contenute nelle Norme Tecniche dello Studio Geologico e riportate nel Titolo 4 delle Norme Tecniche di Attuazione (NTA) del Piano delle Regole (PdR 02).

 

Le problematiche idrogeologiche hanno inoltre determinato, fin dal 1923, l’individuazione di ampie aree soggette a Vincolo Idrogeologico, all’interno delle quali ogni modificazione del territorio è soggetto a preventiva autorizzazione (da richiedere, in base a tipo, entità e localizzazione degli interventi, a Comunità Montana, Comune, Provincia, in base alla l.r. 31/2008); la perimetrazione dei mappali soggetti a questo Vincolo è stata sintetizzata nella tavola del documento di piano DP06, che individua anche le zone comprese nel Parco delle Orobie Bergamasche e nella Rete natura 2000 (SIC, ZPS), che impongono preventive autorizzazioni da parte del Parco delle Orobie Bergamasche, oltre a previsioni di tracciati del Piano Territoriale Paesistico Provinciale (PTCP).

 

Nel Documento di Piano sono individuati anche i Vincoli paesaggistici, riassunti dalla tavola DP07, soggetti a preventiva autorizzazione ai sensi del D.Lgs 42/2004 degli Enti delegati (Comune/Comunità Montana/Parco delle Orobie Bergamasche/Provincia); si segnala in particolare che una vasta area del capoluogo è interessata da un vincolo istituito con Decreto Ministeriale, all’interno del quale non sono ammesse le procedure semplificate del DPR 139/2010).

 

L’intero territorio regionale è inoltre considerato di rilevanza paesistica, secondo gradi di sensibilità paesistica dei siti, che dovranno essere direttamente recepiti nelle schede di autovalutazione dei progetti per l’eventuale valutazione della Commissione Paesaggio, sono stati riassunti nella tavola DP15 del documento di Piano.

 

Una sintesi complessiva dei vincoli sopra elencati è inoltre ricavabile dalla serie di tavole PdR 5 del Piano delle Regole.

 

Infine è opportuno verificare la presenza di corsi d’acqua o impluvi compresi nel Reticolo Idrografico Minore o nel Reticolo Idrografico Principale, e delle relative fasce di rispetto; anche in questo caso i progetti devono essere preventivamente approvati dagli Enti a cui è attribuita la gestione (rispettivamente Comunità Montana e della Regione Lombardia – STER di Bergamo).

 

Le previsioni del PGT
Lo strumento correntemente utilizzato è il Piano delle Regole (PdR), che governa le attività e le modificazioni all’interno del territorio già urbanizzato e le zone agricole. La sintesi delle previsioni è ricavabile dalla serie delle tavole PdR 04, cui riferire le specifiche previsione delle Norme Tecniche di Attuazione (PdR 02 NTA).
Le Norme, oltre a precisare il linguaggio utilizzato dal Piano e le modalità di attuazione, riprendono le norme geologiche (Titolo 4) e contengono le disposizioni riguardanti vincoli e normative di salvaguardia; la parte seconda delle NTA contiene le norme specifiche per varie zone.
Particolare attenzione è stata rivolta ai centri storici e ai nuclei di antica formazione (Zone A1 e A2) per i quali sono state predisposte apposite schede di intervento per ciascun edificio (tavole PdR 06 e fascicoli PdR 07), e per gli edifici del Sistema Ambientale (zone agricole) – PdR 09 - individuabili con le tavole PdR 08.

 

Per le previsioni riguardanti aree destinate a servizi di interesse pubblico o generale, il riferimento normativo andrà ricercato delle Norme Tecniche di Attuazione (PdS 02) del Piano dei Servizi (PdS).

 

Infine, il PdR indica alcuni ambiti interessati da previsioni di trasformazione da parte del Documento di Piano (DP); per questi Ambiti in via ordinaria saranno ammessi gli interventi previsti dalle Norme per le varie zone urbanistiche che il PdR indica, ma sarà possibile proporre interventi di trasformazione più complessi e da convenzionare con Comune di Ardesio, sulla scorta delle indicazioni contenute nelle schede predisposte per ciascun Ambito e contenute nel documento DP 02 (Indirizzi e criteri urbanistici per l’attuazione degli interventi) del Documento di Piano.
Queste previsioni assumeranno dimensionamento ed efficacia urbanistici solamente a seguito di sottoscrizione di convenzione urbanistica.

 

 

Download

 

Adunanza di prima convocazione seduta pubblica.
OGGETTO: Esame e controdeduzioni alle osservazioni presentate, e approvazione definitiva del Piano di Governo del Territorio (P.G.T.) ai sensi della L.R. 12/2005.

DOWNLOAD PDF

Adunanza di seconda convocazione seduta pubblica.
OGGETTO: Esame e controdeduzioni alle osservazioni presentate, e approvazione definitiva del Piano di Governo del Territorio (P.G.T.) ai sensi della L.R. 12/2005.

DOWNLOAD PDF

 

• PGT   Clicca per vedere tutto

 

• Studio geologico   Clicca per vedere tutto

 

• Zonizzazione acustica   Clicca per vedere tutto

 

• Valutazione incidenza   Clicca per vedere tutto

 



I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza . I cookies impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati .

Accetto i cookies di questo sito.